“Una tribù” incontra l’orto………..

POSTIT_ORTO_001_1R

E’ successo anche questo! Era di lunedì, nello scorso dicembre,  e Patrizia si aggirava, con Emanuele, preoccupata della sorte delle cime di rapa, audacemente piantate a dicembre e probabilmente infreddolite, nonostante la coperta di paglia amorevolmente rimboccata qualche sabato fa….. All’improvviso la tribu ! Fede, neo-americana, ovvero italiana, trasferita a seguito di incontro fatale nella “Carolina del Nord”, alla testa di 4 piccoli indiani: Elio, Diego, Lia e una piccola il cui nome resta a noi ignoto. Ma che ci fanno qui ? Allora si dipana la storia. Lei, Fede, resta entusiasta della visione orticola, alquanto sorpresa del trovarla all’interno di un parco, soluzione inusuale e coraggiosa. Entra con il suo piccolo seguito e comincia a pronunciare parole incomprensibili… solo dopo si capisce che quelle parole sono i nomi in americano delle piante che si ritrova ad osservare sui bancali. Il buffo è che non conosce il nome italiano perchè – a suo tempo – prima della partenza per l’America non aveva mai frequentato orti, mentre ora possiede e coltiva un orto nella terra di Manitoba. Intanto i quattro piccoli, assieme ad Emanuele, si aggirano incuriositi tra le aiuole e sembrano molto divertiti da quello che trovano: gli attrezzi, tutta questa paglia strana, gli archi di ferro, le piante che sbucano da sotto la paglia, chiedono e vogliono sapere. C’è chi sa e quindi, a due voci, Fede e Patrizia, si sviluppa il racconto, il racconto delle piante e della terra, di qua e di là dall’oceano, chi lo sa in italiano e chi lo sa in americano, ma poi alla fine…. ci si ritrova che l’oceano in mezzo non c’é più, sparito, ci troviamo sulla stessa sponda a parlare di collard (cavolo) e di cime di rapa, di lemon balm (melissa) e di peperoncino ! E sai cosa ci dice Fede ? Che zenzero e peperoncino stanno bene insieme, in una tisana efficace per i freddi americani (ma anche italiani !). Al che Patrizia ed Emanuele, visto l’interesse dei quattro piccoli indiani, decidono di raccogliere alcuni peperoncini e li porgono nelle mani di Fede…. Ora nell’orto l’umido e il freddo incombono e si comincia a pensare di salutarsi e andare verso casa. Ci resta un foglietto con i nomi dei componenti della tribù e un pensiero gentile a cinque voci: “ma che bellissimo orto !!”. Se vi trovate a passare da Asheville, in North Carolina, potete andare a questo indirizzo: lemon balm e chiedere a Fede di raccontarvi questa storia!

POSTIT_ORTO_001_2R

Patrizia e Salvatore

Annunci

One Response to “Una tribù” incontra l’orto………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: